Salta al contenuto

Il Progetto CREMSS

Il Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale (CReMSS) della Regione Puglia, istituito con la legge regionale 18/2004, rappresenta uno strumento di raccolta e di analisi dei dati sull'incidentalità al fine di indirizzare le politiche e gli interventi in materia di sicurezza stradale, così come previsto nel Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS) legge 144/99. Il Centro ha lo scopo di analizzare, in un congruo intervallo di tempo pregresso, tutti gli incidenti che sono avvenuti prioritariamente sulle strade di competenza statale e provinciale, creando una banca dati delle tipologie di incidente incrociate anche a fattori spazio-temporali e climatici, determinando un indice di rischio per singolo tracciato o per tratti specifici.
Il Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale è un progetto che si inserisce nella programmazione in tema di sicurezza stradale dell'Assessorato ai Trasporti e Vie di Comunicazione della Regione Puglia ed è realizzato in collaborazione con l'Agenzia per la mobilità nella regione Puglia (Arem). Con la creazione di una banca dati contenente informazioni sui sinistri avvenuti sulla rete viaria nel territorio regionale si forniscono informazioni fruibili ai decisori ai tecnici e agli addetti ai lavori per qualunque funzione interpretativa, investigativa e di programmazione. In questa direzione il CReMSS rappresenta un supporto della definizione delle politiche di sicurezza stradale e dei relativi programmi di intervento.
Il Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale predispone azioni complesse, di carattere sistematico mirate alla diffusione di una cultura della sicurezza stradale. Il Centro opera nel settore dell'educazione, della formazione e della comunicazione sulla mobilità sicura di tutti gli utenti della strada. Attraverso una strategia di lavoro multidisciplinare intersettoriale ed interistituzionale il Centro collabora ed offre la sua consulenza a soggetti pubblici e privati che operano nel settore della educazione alla sicurezza stradale.
Il Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale svolge una funzione di coordinamento e raccordo con altri centri di monitoraggio (comunali, provinciali e nazionali) in modo da assicurare un' ampia e agevole integrazione delle basi conoscitive e valutative del fenomeno incidentalità viaria e con tutti gli enti, le scuole di ogni ordine grado, e le realtà del privato sociale per diffondere i saperi e condividere le buone pratiche in materia di sicurezza stradale. 

La Regione Puglia con legge regionale 10/2009 demanda all'Agenzia Regionale per la Mobilità tutti i compiti del Centro regionale di monitoraggio e governo della sicurezza stradale (CReMSS). Le attività svolte dal CREMSS sono state demandate all'Ufficio di Monitoraggio per la Sicurezza Stradale dell'AREM.

  • XHTML 1.0 Strict
  • WCAG 2.0 (Level AA)